Dinosaur Jr.

Dinosaur Jr.  –  I Bet On Sky (Jagjaguwar)

Tra gli albums più attesi del 2012 (e terzo post-reunion di  metà anni zero di  Jayloumurph), I Bet On Sky dovrebbe essere l’episodio che mette definitivamente a tacere le vecchie questioni sulle incompatibilità caratteriali tra Mascis e Barlow. O almeno lo si spera, perché non si può costruire una mitologia rock basata esclusivamente su queste pochezze.

Del resto è Barlow stesso a chiarire questo punto, con buona pace dei ‘gossippari indie’, affermando che le ‘difficoltà giovanili’ sono cose superate dall’età e che fondamentalmente loro non son poi così tanto cambiati.

In effetti va riconosciuto che nonostante il loro ego smisurato i nostri son giunti da tempo a quel livello di professionismo che gli consente di continuare a produrre degli albums sempre belli ed ispirati secondo il  loro standard. Ed è questa l’istantanea che ci piace catturare degli odierni Dinosaur Jr., la stessa immagine  perfetta inquadrata qualche mese fa sul palco del  Neapolis, fatta di apparente distacco tra i membri che non vuol dire indifferenza ma rapporto ormai pacificato e grande equilibrio; se è vero che il rock migliore ha bisogno di tensione  Dinosaur Jr. riesce a sfatare anche questo mito.

Nonostante poi  lo spazio barlowiano sia sempre ridotto rispetto a quello di Mascis, esso caratterizza più che mai l’economia del loro suono; bastano anche soltanto due canzoni affidate al bassista per ribadire definitivamente la genialità nonché la centralità di Lou Barlow nelle vicende dell’indie americano;  quando si citano coppie celebri come Moore e Ranaldo o Mould e Hart, ora più che mai si dovrà dire Mascis e Barlow!

Rude e Recognition sono i titoli delle due tracce citate; la prima è ‘molto’ R.E.M., sembra tagliata per la voce di Michael Stipe,  sembra quasi di sentirlo e la seconda potrebbe benissimo essere un gioiellino nascosto dei Sebadoh con quell’alternare l’incalzante allo struggente. Tutto il resto è materia mascisiana per la quale da decenni se ne cantano le lodi: disarmante la qualità sempre altissima, a partire dall’opener  Don’t Pretend You Didn’t Know che con le sue linee di tastiere e piano turberà più di un improvvido ascoltatore ignaro del fatto che esse sono solo ulteriori hooks di Mascis, piano che ritorna poi anche in Stick A Toe In, ad un passo da un songwriting un po’ mainstream se alla chitarra lancinante sul finale si sostituisce qualcos’altro di più tondo e radiofonico.

E poi c’è Almost Fare che ha qualcosa  dei Nirvana più autisticamente pop, What Was That con la sua chitarra capricciosa, Pierce The Moring Rain (che contiene la frase che dà il titolo all’album) che ricalca le classiche cavalcate pop alla Dinosaur Jr. veloci e risolute nel loro stampo hardcore …inutile citarle tutte:  non c’è nulla da buttare in dischi così e già si sa.

I Dinosaur Jr. sono come quei cari vecchi amici che ogni tanto ci vengono a trovare e che ci fanno sentire veramente a casa.

 (Articolo scritto e pubblicato qui)
 
Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    “bella rece, e dopo svariati ascolti ormai concordo pienamente. Bellissimo album”

    Mi piace

  2. Korrea (quello di Deb) ha detto:

    Bella recensione. Guarda, sarà banale, ma secondo me il distacco sul palco tra Barlow e Mascis è dovuto semplicemente al fatto che entrambi suonano parti che richiedono grande concentrazione. E aggiungici che Mascis ha un arsenale di ampli, e a stargli vicino Barlow, che pure lui con le distorsioni ci va sempre pesante, non capirebbe un cazzo. Per il resto che dire, amo J, amo Lou e Sebadoh e Sentridoh e Folk Implosion vari, e mi fa un immenso piacere che in questo disco finalmente i pezzi di Barlow siano centrati – finora, dal rientro, non mi avevano convinto per niente, con picchi di bruttezza assoluta come Your Weather (brrrr). Per i pezzi di Mascis non posso che farti coro. Ottimo lavoro.

    Mi piace

    1. giuliozine ha detto:

      buona l’osservazione che fai sul concentrarsi per le parti complesse dei brani… dati tecnici che in gruppi del genere a volte non vengono evidenziati!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...