Nuova sezione: What Happened Yesterday

il

oldmusic

Anche GiulioZine ritiene importante che in qualche modo si consideri il passato.

Questa la premessa per la nuova sezione What Happened Yesterday che non è – ne più ne meno – una delle rubriche che potete  leggete altrove con il nome di Back To The Past, Oldies, Retropolis, Retrospettive, Back From The Grave, Retromania ecc. ecc.

Il senso è chiaro insomma: come in ogni cosa, anche nelle nostre musiche preferite ciò che è stato, spesso determina ciò che è o ciò che sarà.

Gli scopi invece a volte lo sono meno. Confronti? Nostalgie? Scoperte o riscoperte? Credo che tutti siano veri e che possano convivere nello stesso spazio.

A differenza però di altre illustri testate che dedicano a tale spazio articoli esclusivamente scritti in passato o – al contrario – recensioni scritte oggi di dischi del passato, GiulioZine decide di utilizzare entrambe le formule e non perché di materiale nel cassetto non ce ne sia abbastanza (anzi, a voler tirare fuori tutto quello che ho scritto in più di 15 anni, potrei andar avanti di copia & incolla per un bel po’) ma perché di gioielli del passato ce ne sono ancora tanti e sono lì che aspettano solo di essere riscoperti.

Probabilmente in una fase iniziale saranno più gli scritti già esistenti ad esser pubblicati, vista l’intensa attività che richiede il ‘presente musicale’, magari così possiamo anche sorridere insieme pensando al nostro modo di allora di concepire ed ascoltare la musica, delle nostre ingenuità, delle nostre cantonate e delle nostre profezie.

Per quanto sarà possibile, cercherò di anteporre all’articolo anche la data e la ‘zine per cui son stati scritti e voglio ringraziare in particolar modo FreakOut Magazine che mi ha dato la possibilità di questa collaborazione ormai storica, Rockline, con la quale continuo quest’esplorazione nei territori più spinti delle musiche altre, Debaser che resta un avventuroso terreno di confronto ma soprattutto i tanti amici – che siete voi – , musicisti e ‘gente del giro’ che in qualche modo hanno sempre incoraggiato il mio operato e continuano con me questo  viaggio musicale dimostrandomi affetto, tempo e pazienza. E la cosa per me più importante: condivisione.  Grazie.

P.S. – Magari non ci crederete, ma al momento di scegliere il nome della rubrica giuro che non avevo pensato che ‘What Happened Yesterday’ è il titolo di una canzone di Neil Young, una piccola gemma di una quarantina di secondi contenuta in Mirror Ball (l’album con i Pearl Jam)! In ottica Zen, questo non è forse segno che tutto ritorna?

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Pandalillo ha detto:

    Bene Bis…….è la volta buona che scopri qualche gemma…….e quel “Tonno Caldo” che da poco è entrato nella tua discografia, aspetta di essere servito 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...