The Clientele: un piccolo culto

clientele

The Clientele – Suburban Light (Merge)

Quando uscì quest’album nel 2000 che recensii per Freak Out Magazine, The Clientele per me erano perfetti sconosciuti. Chi pensava che quella raccolta di una piccola band restasse nel cuore di tanti a distanza di quasi quindici anni al punto di divenire un piccolo culto segreto per gli amanti del pop inglese? Ecco cosa allora scrissi in merito …

clientele2

Suburban light è la raccolta dei singoli (più quattro inediti) dei Clientele, gruppo formatosi a Londra nel 1997 ma assolutamente fuori dal tempo.

Sono stati definiti dal Time Out di New York come la miglior sensazione pop UK emergente dai tempi di Belle & Sebastian e le scarne note inviateci dalla label dicono che sono influenzati da Love e Beach Boys, ma tutto ciò non mette in risalto la qualità principale dei Clientele: continuare il percorso, ormai abbandonato, tracciato da Galaxie 500, Dukes of Stratosphear e House of Love, tutte formazioni che hanno tinteggiato il pop romantico con colori pastello restituendo quel vago sentore di psichedelia tendente al sogno più che allo stordimento.

Sarebbe bello ascoltarli una domenica mattina passeggiando per il mercatino di Camden”.

Recensione scritta per Freak Out Magazine, anno 2000, il mese non lo ricordo più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...