Senhal: Avere vent’ anni

bang

Senhal – Bang (Autoprod.)

Bang testimonia quel momento di felice leggerezza che si può provare quando si ha vent’anni e sulle spalle c’è solo il peso di un primo e.p. a gravare.

I Senhal si dicono ispirati al cantautorato ed all’indie rock nostrani ma il risultato è molto più vicino al pop di quanto i due generi citati da soli riescano ad essere.

Atto primo, questo sparo, che indica già una notevole voglia di farsi sentire, di emergere, tradita da quella tendenza alla perfezione più o meno consapevole che traspare nella voce un pò impostata, un pò controllata.

Certa pop-wave italiana, quella immediatamente successiva al prog di decenni ormai dimenticati, ha utilizzato la voce assecondandone le medesime modalità espressive e realizzando cose molto ambiziose che tanto han dato allo showbiz nazionale.

senhal Allora incoraggerei in tal senso i Senhal, spingendoli di più verso le soluzioni pop de Gli Astri, Supernova ed Enfant Prodige mentre li metterei in guardia dalle insidie delle marcette come in Superstiti, che in questo paese ne abbiamo anche troppi di saltimbanchi nazionalpopolari.
Forti delle loro notevoli capacità melodiche, all’altezza delle loro stesse mal celate aspettative, il prossimo album dei Senhal potrebbe anche essere notato in ambiti più estesi dello stesso indie rock che indicano ma che non sembra appartenere loro più di tanto, mentre quella forte vena pop cresce…

Su Rockline

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...