Battles: una forma di eccitazione

battles_2016

Battles – La Di Da Di (Warp)

Anche se siamo tutti abbastanza stanchi di giochi a incastro, intarsi e ceselli – anni di post rock, di math e di men-machine ci hanno sfiancati – a fronte delle rielaborazioni dei Battles sembra che mai  l’interazione tra suoni organici quali chitarra e batteria e quelli elettronici dei synth sia stata così alta.

E’ una forma di eccitazione quella che gestiscono i Battles, regolata da un gioco furioso, da un rigore ritmico fuori dal comune.
battles
Se in Cacio e Pepe il trio (il figlio di Anthony Braxton, Tyondai,  non è più nella formazione da tempo) raggiunge gli stessi sentieri astral-cibernetici degli Emeralds, c’è poi uno stupefacente melange di citazioni di generi in Trecentennial e tra marcette drogate quali Luu Le che chiude il disco con una certa ironia e progressioni geniali come quelle dell’iniziale The Yabba, i trascorsi dei membri di  Don Caballero, Helmet e Tomahawk garantiscono sempre un approccio intelligente.

Su Freak Out Magazine

Un pensiero su “Battles: una forma di eccitazione

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...