Ono: memorie senza nostalgia e senza rabbia

il

Ono

Ono – Salsedine (Autoprod.)

Tra oscure linee di basso post-punk ed effetti elettronici casuali racchiusi tra chitarre che sembrano parentesi, gli Ono srotolano memorie senza nostalgia e senza rabbia ma anche pacate riflessioni sulla fisicità della musica.

L’approccio vocale è quello di chi cresciuto con l’hardcore al momento non ha nessuna voglia nè intenzione di suonarlo e la linea narrativa non mutua proprio nulla dai mentori dell’alternative italiano che fu, né tantomeno da chi usa l’odierno hip-hop in chiave di rottura, eppure si pone in qualche punto lì in mezzo non ancora mappato.onoband

Attenti – o meglio coscienti – senza darlo a vedere di tutto ciò che avviene nelle galassie dell’elettronica a bassa intensità e della wave, gli Ono senza seguire nessun trend si avvicinano accidentalmente ad una forma di electrorock o in ogni caso a qualcosa di nuovo e di spiazzante e che dopo ripetuti ascolti non annoia. Finalmente.

Rockline Consiglia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...