Flying Saucer Attack: drone e minimalismi ambientali

Flying-Saucer-Attack-_-Instrumentals-2015Flying Saucer Attack
Instrumental 2015
(Domino/Drag City)

Considerati dalla critica altalenanti i suoi lavori se visti in retrospettiva, il nobile decaduto dell’home taping David Pearce è ritornato la scorsa estate, dopo quindici anni e più solo che mai (Rachel Brook lasciò a metà novanta) a gestire la sua creatura Flying Saucer Attack.

fsaSolo chitarra questo Instrumental 2015 per cinquantasette minuti di drone e minimalismi ambientali, raga free form e feedback lo-fi folk, riverberi profondi e orientalismi inquieti, scale sospese e micro oscillazioni noise.

Questo disco, rurale nella sua luce polverosa ma anche austeramente vittoriano, presenta vicinanza con gli incubi da camera del concittadino ed in passato collaboratore Matt Elliott, ma ad azzardare paragoni, più qualcosa tra Loren Mazzacane Connors, gli Earth e Windsor For The Derby, nomi che attrarranno certamente chi ha tempo e voglia di un’ora di ipnotica catarsi chitarristica.

Su Freak Out Magazine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...