Nick Cave & The Bad Seeds: a ognuno la sua croce

il

cave

Nick Cave and The Bad Seeds
Skeleton Tree
(Bad Seeds Ltd.)

Grandi aspettative per il nuovo disco di Nick Cave & The Bad Seeds ma anche sentimenti contrastanti che albergano nel cuore degli ascoltatori consapevoli della tragedia che ha vissuto l’artista durante la sua lavorazione.
Chi segue e ama Nick Cave è avvezzo ad ascoltare sia storie nere e scabre, sia preghiere luminose e angeliche, in ogni caso sempre ben costruite grazie al rapporto speciale che il cantante australiano ha sempre avuto con le parole.
Le parole raccontano i fatti del mondo, li ricordano, li circoscrivono. Ma delle parole bisogna anche aver paura perchè possono essere rivelatrici e Nick Cave ha sempre saputo tenerle a bada e ammaestrarle, piegarle e renderle funzionali al suo universo sonoro e letterario.

Con Skeleton Tree assistiamo forse per la prima volta ad una liberazione totale della parola. Nick Cave non si trattiene più semplicemente perchè non può più farlo, deve andare oltre l’esercizio. Certi traumi possono così cambiare la vita al punto da far rinunciare all’idea che una storia possa racchiudere una verità. Non c’è più nessuna storia da raccontare, sarebbe un inganno il provare a farlo. Nick Cave non cerca più di tirarle fuori dalla penna quelle parole, ma dal cuore addolorato e dalle immagini che esso gli propone.

cavef

Ecco perché qui dentro riecheggiano frasi come“..voglia di lasciarsi andare..”, “..che il mondo continui pure a girare..”, “..tutte le cose che amiamo le perdiamo..” e “..torna a casa..”.
Ecco perché questo disco è mesmerico, sembra avanzare tra una coltre di fumo, tortura la memoria ma a tratti l’annulla, è apparentemente immobile ma colmo di una tensione sempre trattenuta e – forse superfluo dirlo – tra i più strazianti e visionari dell’intera discografia dell’australiano e dei suoi semi cattivi, empatici nell’assecondare gli umori dell’opera e nel coglierne i tratti salienti, con il barbuto capitano Warren Ellis che è ormai un alter-ego di Cave nella produzione.

Skeleton Tree è l’ultimo album di Nick Cave & The Bad Seeds ed il primo dopo la morte di Arthur Cave, quello che brutalmente rivela che nulla potrà essere più come prima; è lo stesso che però suggerisce anche di essere felici e continuare ad amare chi resta, foss’anche solo per vendetta nei confronti delle divinità bugiarde e del tempo crudele che come un elastico ci scaglia sempre indietro inchiodando ciascuno alla propria croce.

Disco del mese su Rockline

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...