Crampo Eighteen: ricordate i That’s All Folks?

Schermata 2017-03-19 alle 12.59.30

Crampo Eighteen
The Man With One Ear
(Autoprod.)

Esisteva una cult band pugliese che si chiamava That’s All Folks. Ho avuto la fortuna di ascoltarli dal vivo in un piccolo locale di provincia nei primi anni novanta. Non li ho più dimenticati, una formazione nostrana che si avvicinasse così tanto ai gruppi heavy-psych che allora più amavo mi sembrava impossibile. Il termine stoner in Italia ancora non era arrivato ed i modelli di riferimento per i cultori dei suoni hard garage erano ancora le band dell’ondata neopsichedelica degli anni ’80.

Il riconoscimento dell’ottimo lavoro portato avanti dai TAF avvenne con la realizzazione di uno split su vinile con i californiani Nebula (ex Fu Manchu).

Nino Colaianni che di quel progetto fu membro fondatore ritorna oggi con questo bizzarro nome, Crampo Eighteen, ed eccetto la batteria suonata da Vito Rucci, suona tutto da solo (chitarre, basso, voce, percussioni e samples).

Cosa aspettarci da The Man With One Ear già lo immaginiamo: detriti space rock, suoni ottusamente chiusi, chitarre drogatissime e circolari alla Sun Dial, acide e colorate fantasmagorie alla Baby Woodrose e psichedelia blues di risulta.

Un vero paradiso per tutti coloro che a The Filipinos, Thee Hypnotics e Walking Seeds associano momenti bellissimi e perduti.

Recensione su Rockline



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...