Ekat Bork: soggetto per uno script di Luc Besson

EkatBork-400x400
Ekat Bork
Yasdyes
(GinkhoBox)

La biografia della siberiana Ekat Bork potrebbe essere il soggetto per uno script di Luc Besson.
Una dimensione estetica di indubbio fascino quella entro la quale si muove la musica Ekat Bork, ma altrettanto inflazionata e soggetta a diluizione e sfuggevolezza indotte da istanze artistiche troppo pretenziose.

E’ un’elettronica spessa e scura che va a bilanciare un espressionismo al femminile tutto europeo e molto forte, il beat c’è ma ad eccezione di episodi come Red Sektor in cui è impossibile restare fermi, esso non è mai funzionale al groove. Se nelle tracce più pepate ricorrono ricordi di Ladytron, sarà più una malinconia Christaux o teatralità alla NicoNote a sovrastare nel blend proposto, nomi italiani non tirati in ballo a caso poiché proprio tra Svizzera e Italia la nostra ha trovato asilo e legittimazione artistica.

rece su F.O. Mag

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...